Tatuaggi e piercing: in America colpevoli della disoccupazione
Tatuaggi e piercing: in America colpevoli della disoccupazione
Troppi tatuaggi e zero carriera: nessuno si immaginerebbe che i dati usciti dalle agenzie per l'impiego americane fossero tali. Siamo ormai entrati nell'ordine delle idee che i Tatoo siano una cosa estetica e normale, ma in realtà il Tatoo è normale solo per chi se lo fa.

In altri termini: durante un colloquio di lavoro se di fronte si ha un amante del genere si matura interesse, se di fronte si ha una persona che non ha tatuaggi si rischia di non ottenere il posto.

E' difficile dare una logica a tutto ciò, certamente la colpa è di chi è ipertatuato e si comporta anche male, producendo l'equivalenza che tatuaggio significhi cattivo comportamento.

Maggiore penalità per le donne, se hanno troppi tatuaggi non sono considerate adeguate al lavoro con il pubblico, che cerca una figura rasserenante. I maschi hanno vantaggi in alcuni settori, in cui la personalità è tutto, libere professioni e simili, meno apprezzamento invece per i posti pubblici.

Al primo posto infatti in America, oltre al curriculum e all'aspetto in generale, vi sono piercing e tatuaggi, ritenuti i responsabili di una grandissima fetta di disoccupazione giovanile e femminile (MC).
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Condividi DONNISSIMA
Dalla gallery
Senza pensione
Sondaggio

Ti piace la nuova grafica di DONNISSIMA ?

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2018
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.