Matrimonio: cosa serve allo sposo
Matrimonio: cosa serve allo sposo
Il matrimonio viene spesso ricordato per l'abito della sposa, per il memorabile pranzo o la memorabile cena e per la cerimonia in sé. Nella tradizione italiana lo sposo ha un ruolo, seppure complementare, spesso sacrificato rispetto alla sua compagna, certe volte però diciamocelo, allo sposo questo non guasta, per disimpegno.

Ci sono però dei giovani, specie nella società attuale, che se decidono di sposarsi vogliono che sia rispettato anche il loro punto di vista, maturando anche la loro posizione.
Ecco allora che diventa importante che anche il marito segua le sue cose, partendo proprio da lì .. proprio dal vestito da sposo.

La tradizione vuole che il vestito da sposo sia intonato con l'abito da sposa, cioè strettamente legato allo stile dell'abito bianco. Quindi se l'abito bianco ha uno stile in linea di massima lo stilista o il sarto o il negozio propongono, seppure alla insaputa del coniuge, un abito adatto che si abbina.
Elegante per elegante, cerimoniale per cerimoniale, trendy per trendy. In questi casi mettersi nelle mani degli esperti è consigliato per non sbagliare. In alternativa la sorpresa, che potrebbe piacere, ma anche no.

Piuttosto importante è la tinta unita per l'abito, la giacca allacciata e i gemelli ai polsi. Al matrimonio si usa abbinare anche il gilet al completo, insieme a tutto questo il raso, per il pantalone, il nero per le scarpe.
se il matrimonio si tiene in ambienti diversi dall'abituale va comunque fatto fede al clima, ad esempio anche il colore argento e il lino sono considerati molto eleganti specie in primavera ed estate. Il calzino è meglio in tinta e rigorosamente lungo.

La cravatta è molto carina se scelta di raso, bianca o griga, meglio non nera o disegnata con decorazioni folli. Tuttavia per un tocco di allegria esistono cravatte che hanno la parte anteriore molto elegante e sulla parte posteriore riportano qualche simbolo o qualche disegno personalizzato, è sufficiente chiamare in causa un sarto per completare l'opera. Teniamo conto che la cravatta dello sposo in linea di massima viene sempre tagliata a fine pasto come segno di fortuna tra i conviviali.

Nel giorno del matrimonio si porta anche il fermacravatta, che serve per dare un tocco di classe al vestito. Il fermacravatta va abbinato ai gemelli. Per il giorno del matrimonio sarebbero proibiti anelli e bracciali, collane e orecchini, per lo sposo, tuttavia nonostante tutto è piuttosto soggettivo il portare o meno le catenine e gli orecchini nel giorno della cerimonia, parlatene con la compagna.

Giacche, giacchini e cappotti non si tengono mai durante la cerimonia. In ogni caso vi sono stati sposi vestiti in jeans, da cuoco e da torta, da superman o batman, da bandiere internazionali, da ballerini, perfino qualcuno si è sposato in miniabito o costume, oppure proprio con vestiti super eccentrici. Diciamo che tutto dipende da come la pensate voi. Per il resto del mondo non cambierà nulla rispetto al vestito che deciderete di portare al giorno del matrimonio, ricordate solo che le fotografie rimarranno per sempre, come anche i video registrati, per cui la scelta più coerente sarà e meglio sarà.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.