Chi ha inventato i pattini a rotelle?
Chi ha inventato i pattini a rotelle?
Se andiamo a cercare nel vocabolario il significato della parola pattinaggio, ci viene data la descrizione di utilizzo di un  pattino a ruote per viaggiare sul terreno che si pratica per hobby o per sport. Ma chi ha inventato i pattini? Probabilmente, il primo ideatore dei pattini fu Giuseppe Merlin, un liutaio belga che trovatosi a Londra nel lontano 1770, espose al Museo Cox nei Giardini di Primavera e nella sua casa di Oxford street alcuni strumenti. L’esposizione ebbe così successo che fu ribattezzata “La grotta di Merlino”. Fu proprio durante queste esposizioni che presentò al pubblicò il primo paio di pattini a rotelle. Si racconta che presentò la sua creazione come dispositivo realizzato per scorrere su piccole ruote di metallo. Successivamente partecipò al ballo di Charlisle-House nel cuore di Londra calzando un paio di pattini e con in mano un violino  Ebbene, il vispo inventore non sapendo come frenare con i pattini finì dritto in uno specchio che si trovava nella sala da ballo, distruggendolo insieme al violino. Da allora, la leggenda racconta che Giuseppe Merlin non osò mai più indossare un paio di pattini.  Qualche tempo dopo, a Londra, Robert John Tyers ideò un nuovo modello di pattini: il Rolito che consisteva in un accessorio da collegare alle scalzature per poter andare più veloce in momento di necessità o per divertirsi. Lentamente le piste di pattinaggio si diffusero a macchia d’olio. La storia del pattinaggio era appena iniziata…
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Autore : Josy Monaco
Dalla gallery
Famiglia tecnologica
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.