Alberto Angela picchiato in Niger, nel 2002
Alberto Angela picchiato in Niger, nel 2002
Alberto Angela, il figlio dell'autore di documentari più conosciuto in Italia, Piero Angela, era in Niger per registrare una puntata di "Ulisse" quando la sua compagnia è stata oggetto di violenze: picchiato per molto tempo ha rischiato la vita.

Lo ha raccontato al giornale di gossip "Di Più" e i fatti sono abbastanza vecchi perché risalgono al 2002. La trasmissione "Ulisse" è molto seguita, ha trattato una serie di argomenti culturali importantissimi per la cultura internazionale, non solo esteri, ma anche notizie europee.

Ma come mai non ne aveva mai fatto accenno prima? Probabilmente nel momento in cui c'è tempo per tirare le somme escono anche queste cose: il conduttore di Rai Uno è famoso per aver girato sempre in posti molto sensibili, ma questo fatto del sequestro e delle violenze in Niger meritava forse una maggiore attenzione dei media all'epoca dei fatti. E' tardino per poter avere un supporto dall'intelligence.

Alberto Angela ha detto che - nonostante questo - non ha smesso di registrare e di procedere nel suo lavoro di divulgatore culturale. (MC)
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.