Come piantare le cipolle
Come piantare le cipolle
Come piantare le cipolle


1
Le cipolle richiedono terreni molto ricchi da seminare e coltivare. Avete bisogno di terreni sabbiosi-argillosi e non di argilla o di terreni molto sabbiosi, poiché non renderebbero possibile lo sviluppo e la fioritura della cipolla.
2
Nella semina, le cipolle hanno bisogno di pochissima acqua. Prima di formare i bulbi, è quando più quantità di acqua richiede, quindi praticamente nulla. È necessario tenere presente che è molto vulnerabile all'umidità in eccesso e che improvvisi cambiamenti di temperatura potrebbero causare la rottura dei bulbi.
3
È preferibile piantare bulbi con semi, poiché sono quelli che crescono meglio e hanno più forza. Il momento migliore per piantarli è la primavera, in buchi di circa 15 centimetri di profondità, che poi dovrebbero essere ben coperti di terra.

4
Si consiglia di lasciarli sempre al sole. Questo è il più consigliato per le cipolle e ciò che è meglio per loro di crescere correttamente.
5
Arriva un momento in cui i vertici della cipolla diventano gialli. In questo preciso momento, è consigliabile torcere e rompere il collo. Devono stare proprio lì, rimanendo in contatto con la terra. Sarà in questo momento, quando inizierà la maturazione delle cipolle.

6
In questo momento devi anche sollevare i bulbi di cipolla e attendere che si asciughino. Tutto questo a poco a poco, dal momento che non dovrebbero essere dissotterrati fino a quando non sono asciutti. È allora che possono riposare al sole per due settimane.
7
Una volta che le cipolle sono ben asciutte, è consigliabile averli in un luogo fresco ma non troppo freddo. Questo li aiuterà nella loro conservazione.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.