Festival Economia 2017: la salute disuguale
Festival Economia 2017: la salute disuguale
Festival Economia: si tratta di un appuntamento che ogni anno tiene occupati in proiezioni socio economiche importanti migliaia di studiosi, esperti, studenti e cittadini di tutta Italia. Torna dall'1 al 4 giugno il più grande appuntamento di ricerca organizzato dalla città di Trento, arrivato quest'anno alla sua dodicesima edizione.

In questa sede si incontrano Premi Nobel, Ministri ed Esperti provenienti da tutto il mondo: questa volta il tema è – come sempre – nuovo, ma anche delicato; discuteranno e si confronteranno, insieme al vasto pubblico dello Scoiattolo, il simbolo del Festival, sul tema de “La salute disuguale”. Il Festival quest'anno è stato presentato a Roma, nella sede della Casa Editrice Laterza.

Un piccolo assaggio in anteprima si avrà invece domani, 21 maggio a partire dalle ore 16.30, con il dialogo tra Tito Boeri e Alberto Mantovan. Interveranno Giuseppe Laterza e Ugo Rossi presso il Salone del libro di Torino.

“Una vita sana e un invecchiamento attivo sono elementi essenziali nel creare uguaglianza di opportunità ancor più della posizione delle persone nella scala dei redditi” spiega la direzione “sono questi i temi del prossimo Festival dell’Economia di Trento dedicato alla salute disuguale e del dialogo al Salone del libro di Torino tra il direttore scientifico del festival Tito Boeri e il direttore scientifico di Humanitas Research Hospital di Milano Alberto Mantovani”.

Quindi l'appuntamento è fissato per domenica 21 maggio a partire dalle ore 16.30 e prevede l'introduzione dell'editore Giuseppe Laterza, l'intervento del presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi con la moderazione di Roberto Satolli (MC).
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.