Lampadine a risparmio energetico
Lampadine a risparmio energetico
Vi siete mai chiesti quale lampadina è più conveniente acquistare?
Non è detto infatti che una lampadina che ha un prezzo basso sia economicamente vantaggiosa: infatti, molto spesso, ci ritroveremo da pagare una bolletta più cara. Oltre al prezzo occorre prendere in considerazione anche altri aspetti e altre caratteristiche che vanno ad influenzare l’acquisto più appropriato di una lampadina.
Per  scegliere  con  quale  lampadina  illuminare  una  stanza,  si  deve  guardare la sua potenza, cioè la quantità di energia che può emettere  in  un  secondo.  La  potenza  elettrica complessiva  (P)  di  un  flusso di corrente si esprime in watt (W) e dipende dalla quantità di corrente che fluisce (ossia, l’intensità) e dalla forza che il generatore le ha impresso (ossia, la tensione). L’energia consumata da un apparecchio è misurata dalla sua potenza per il tempo di funzionamento ed è espressa in kilowattora ( kWh), che corrispondono all’erogazione di kW in un’ora. L’etichetta  energetica,  resa  obbligatoria  in  Italia  nel  1998,  ha  la  funzione di informare gli acquirenti circa il consumo di energia di ogni elettrodomestico che viene venduto, allo scopo di favorire il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento. Quindi, facciamo molta attenzione all’acquisto delle lampadine più idonea al nostro obiettivo.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.