Come far impazzire un uomo per me
Come far impazzire un uomo per me
Come far impazzire un uomo per me

Passi da seguire:
1
La prima cosa che devi fare per far impazzire un uomo è essere te stesso. Sì, lo leggi bene. L'ingrediente principale per far innamorare chiunque è essere se stessi.

Quando ci riferiamo all'essere se stessi, significa non voler fingere di essere qualcun altro, cioè comportarsi in modo stravagante solo per piacere a qualcuno. Se sei capace di essere te stesso, cadrai automaticamente meglio, sarai più spontaneo e irradierai serenità e autostima. Non c'è niente di più attraente di quello.

Per essere te stesso, la prima cosa che devi fare è accettare te stesso. Dall'accettazione passerai all'autostima e da lì, a dove vuoi andare. Togliti quel sorriso sincero che hai salvato dalla timidezza, dì ciò che pensi con empatia e abbatti le barriere che hai costruito per proteggerti dagli altri perché non ne avrai più bisogno. Il tuo vero io sarà incaricato di far impazzire quell'uomo.



2
Abbi cura di te Il fisico non dovrebbe mai essere trascurato, indipendentemente dalla tua età o condizione. Vedendoci belli migliora il nostro umore, la nostra autostima e ci fa brillare.

Quando parliamo di bellezza, non ci riferiamo all'attuale canone di bellezza. Ciò non smette di essere una schiavitù per tutte le donne che dovremmo bandire dalle nostre vite. Prendersi cura di te è un atto di generosità, di amore verso noi stessi.

Praticare sport per essere sani, mangiare in modo equilibrato, prendersi cura della propria pelle e dei capelli. Coccola la busta con cui sei arrivato in questo mondo e amalo, indipendentemente da com'è. Impara ad indossare vestiti che ti preferiscono. Ci sono milioni di tutorial su Internet che spiegano quali modelli sono migliori in base alla forma del tuo corpo e alle tue misure. L'idea è di ottenere il meglio da te stesso, non provare ad essere qualcun altro.


3. In un primo momento, renditi un po 'difficile. Cerca di non mostrare chiaramente che sei interessato, ma non mostrare nemmeno indifferenza. Il proverbio di calce e uno di sabbia è molto adatto per la prima fase del corteggiamento.

Mostrati indipendente. Sì, ti piace molto, ma non è il centro della tua vita. Mostra di avere altri amici, di avere preoccupazioni e hobby.

Lascialo volere di più. Trova argomenti di conversazione o proponi attività che ti piacciono entrambe. Trova le connessioni tra di voi.

Rispetta te stesso ed essere stimato. È importante che tu sappia che hai fiducia in te stesso e che sei forte. Essere forti non significa non avere paura, non sentirsi vulnerabili a volte o essere insensibili. Essere forti significa scoprire di avere il controllo, ma non il controllo delle situazioni, ma il modo in cui le vuoi influenzare.

4
Sii amorevole e dolce. Gli uomini amano la dolcezza delle donne, quella parte di innocenza, candore e amore che ci rende unici. Lodalo sinceramente. Quando senti che qualcosa che fai o dici ti piace, faglielo sapere, non tagliarti.

Scopri il tuo piatto preferito e impara a cucinarlo. Preparalo di sorpresa e avrai vinto il tuo stomaco, qualcosa di molto importante per gli uomini. Inoltre, mostrerai interesse e generosità, che è sempre attraente in una persona.

5
Infine, la cosa più importante: la gentilezza. Essere una brava ragazza non significa essere sottomessi, prude o avere qualcosa a che fare con la religione. Essere una brava ragazza è consistente, non ferire gli altri, essere leali, avere empatia, sensibilità ed essere fedeli ai propri valori.

Diventare pazzo con un uomo non è così complicato, ma devi essere onesto con te stesso e con lui. Non imbrogliarlo o usarlo se vedi che hai raggiunto il tuo obiettivo. Rispettalo come fai con te stesso.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2021
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.