Il cuoio e le pelli
Il cuoio e le pelli
Il cuoio è un materiale elastico e flessibile, permeabile all’aria e al vapor d’acqua, isolante
termico, capace di assorbire la traspirazione; può facilmente modellarsi secondo
una forma data. Grazie a queste caratteristiche, il cuoio è usato, fin dai tempi più antichi, per fabbricare le calzature. Nel linguaggio comune, si definiscono:
- Con il termine di cuoi si indicano le pelli conciate di spessore notevole, usate per suole, cinghie, finimenti (cuoio forte).
- Con il termine di pelle si indicano pelli sottili e sottilissime (cuoio molle), usate per guanti, capi di abbigliamento, tomaie (la parte superiore delle scarpe), borse, valigie, portafogli, ecc.

LE CONCERIE E L’INQUINAMENTO
Le concerie sono da collocare tra le industrie più inquinanti in quanto produce rifiuti che contengono contemporanea sia un rifiuto di tipo organico e sia inquinanti chimici, e ciò ne
rende difficoltosa anche la depurazione degli scarichi. Infatti, per potere riciclare l’acqua usata in grande quantità e contemporaneamente recuperare i prodotti chimici impiegati nei processi, vengono costruiti impianti di riciclo e recupero dopo ciascuna fase del ciclo di concia.
Dato che la realizzazione di questi impianti è molto costosa, le acque delle varie concerie possono anche essere condotte ad un impianto di depurazione centralizzato; questo è reso possibile dal fatto che in Italia le concerie sono localizzate in alcune province e zone ristrette.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2021
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.