La raccolta dei tessuti
La raccolta dei tessuti
La raccolta dei tessuti viene effettuata soprattutto da associazioni di volontariato per mezzo di appositi raccoglitori nei quali vengono messi vestiti usati che non vengono più indossati. I vestiti sono poi portati nei centri di raccolta dove viene effettuata una cernita. La maggioranza di essi (circa il 60%) è ancora in condizioni tali da poter essere indossata. I vestiti vengono allora spediti nei Paesi poveri o donati a centri di accoglienza che li distribuiscono a chi ne ha bisogno.
Invece, quelli che non sono riutilizzabili e sono da buttare via devono essere riciclati e trasformati in nuovi prodotti come: imbottiture per sedie o sedili delle auto, stracci per pulire o materiali per riempire i materassi. Le tecnologie tipiche di riciclaggio dei rifiuti tessili sono il riciclaggio meccanico, chimico e termico. Tutti questi metodi di solito richiedono il taglio e la triturazione dei tessuti di scarto prima della lavorazione. Nel processo di riciclaggio meccanico, il tessuto viene tagliato e frantumato e ulteriormente trattato per recuperare fibre e filamenti da utilizzare in nuovi tessuti e materiali.  Nel trattamento termico dei cascami di cotone, ad esempio, i cascami di cotone vengono tagliati e triturati e quindi trasformati in biogas ed etanolo. I materiali riciclati offrono molteplici opzioni per il riutilizzo. Per evitare l’uso di fibre vergini, i materiali possono essere trasformati in nuovi capi di abbigliamento, accessori o persino imbottiture per seggiolini d’auto.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2021
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.