Lavoro, energia meccanica e potenza
Lavoro, energia meccanica e potenza
Quando una forza compie uno spostamento si dice che compie un lavoro.

Consideriamo una forza  F   che agisce su di un corpo. Supponiamo che il corpo, a causa di questa forza, subisca uno spostamento    .
Supponiamo per semplicità che le direzioni (rette su cui giacciono i vettori) dei due vettori siano parallele e con lo stesso verso :
Si dice allora che la forza produce un lavoro  L  pari a :
   L = F x s
Tale formula è valida solamente quando la direzione dello spostamento coincide con la direzione della forza. Poiché la forza si misura in Newton (N) e lo spostamento in metri (m), il lavoro si misura col prodotto Newton per metro, denominato Joule (J).
Si ottiene il lavoro di 1 J quando la forza di 1 N applicata ad un corpo ne provoca lo spostamento di 1 m.
Il Joule (J), benché dimensionalmente identico, non va confuso con l'unità di misura newton per metro (Nm) definita per i momenti, dato che le grandezze in gioco esprimono concetti molto diversi. Infatti, il braccio (m) non è uno spostamento ma una distanza, peraltro non sottesa lungo la direzione della forza, bensì ad essa perpendicolare.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.