Laura da Rimini
Laura da Rimini
E’ un giallo, che sembra ricordare da vicino certe “strisce” d’autore, l’ultimo libro di Carlo Lucarelli, “Laura di Rimini”, edito da Einaudi.
Un plot coinvolgente e un inizio che cattura il lettore salvo poi straniarlo con elementi narrativi che, talvolta, appesantiscono il ritmo della storia e rendono insicura la mano dello stesso autore che, spesso, lascia nel vago alcuni elementi aumentando l’ambiguità di certe caratterizzazioni.

Qual è il filo conduttore che lega una giovane studentessa universitaria ad una banda di russi, un assistente psicotico a inconsueti poliziotti?
Dialoghi vivaci e colpi di scena taglienti si susseguono rapidi, donando alla trama l’andamento nervoso di un respiro veloce che intorbida i contorni dei personaggi e convoglia la vicenda verso un finale poco convincente, che Lucarelli forza per far quadrare le contraddizioni che emergono sulla scena.

Romanzo riuscito a metà, “Laura di Rimini”, lascia il lettore più attento con troppi interrogativi insoluti e un senso d’incompiuto nel finale superficiale e sbrigativo.

Carlo Lucarelli, Laura di Rimini, Einaudi pp. 82
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.