Poesie e racconti: Poesie · Racconti · Riflessioni · Storie di donne
I quattro ragazzi di Babilonia
I quattro ragazzi di Babilonia
In un regno chiamato Babilonia governò il re Nabucodonosor. Un giorno, il re decise di selezionare gli uomini più saggi del regno per servire il suo palazzo, e tra molti altri fece appello a quattro giovani israeliani: Daniele, Meshach, Shadrac e Abednego. Per la loro istruzione lasciarono al comando Ashpenaz, una delle guardie reali di Nabucodonosor.

Una volta a palazzo, i ragazzi sarebbero stati educati per tre anni insieme ad altri giovani di Babilonia in modo che potessero servire Nabucodonosor ed essere degni di lui, così il re costrinse Ashpenaz a nutrire tutti i ragazzi con carne di maiale e carne. È venuto per farli crescere forti ed energici.

Tuttavia, Daniele, Meshach, Shadrac e Abednego rifiutarono di mangiare questi cibi, poiché Geova considera il maiale un animale abominevole e quindi gli ebrei non ne mangiano mai la carne. Di fronte ai tentativi di Ashpenaz di convincere i ragazzi a seguire gli ordini del re, i giovani decisero di proporre un test:

-Noi quattro mangeremo solo verdure e berremo acqua fresca per dieci giorni. Dopo quel tempo, puoi vedere se siamo riusciti ad aumentare la nostra intelligenza e la nostra forza.

Il guardiano del Re accettò la prova e, trascorsi i dieci giorni, scoprì con sua sorpresa che i ragazzi non solo erano più saggi degli altri, ma anche molto più veloci e ingegnosi. Ed è che Geova, grato per la fede e la fiducia che i giovani avevano riposto nelle loro convinzioni, ha donato loro un'intelligenza e una forza incomparabili.

Il re, non sorprende, fece dei quattro ragazzi i suoi aiutanti e ben presto divennero gli uomini più saggi di Babilonia, tutto grazie alla loro fede in Geova. Quindi la lezione di questa storia è l'importanza di essere onesti con i nostri valori e credenze; i ragazzi non hanno tradito il loro Dio e questo li ha resi più forti e migliori che mai.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.