Gravidanza: la scelta del percorso sanitario
Gravidanza: la scelta del percorso sanitario
In gravidanza le donne si trovano a una scelta: farsi seguire da una ginecologa, dall'ostetrica o da un consultorio pubblico. Attualmente in Italia sono principalmente queste le scelte che un donna con una gravidanza normale si trova a fare. L'idea diffusa è che scegliere una ginecologa privatamente sia il metodo più sicuro e più affidabile, ma secondo le mamme che hanno avuto varie esperienze non è sempre così, il sistema sanitario offre dunque diverse possibiità che dipendono principalmente dalla professionalità dei singoli medici e non solo dal tipo di servizio che si sceglie. Da una parte le mamme che sostengono che il prezzo per un professionista sia troppo alto rispetto alle garanzie e al servizio offerto, dall'altra le mamme che in consultorio non si sono trovate bene per i tempi di attesa troppo lunghi, infine chi sostiene che con l'ostetrica tutto è andato molto bene. Di fatto però le cose stanno in questo modo: la scelta del servizio non vincola per sempre, dunque, poiché il consultorio offre buone strategie e può essere una valida risposta, poiché l'ostetrica è spesso più amicale e quindi più vicina alla partoriente e poiché il ginecologo di fiducia in ogni caso viene interpellato prima di qualsiasi scelta, non resta che decidere di volta in volta secondo la situazione. La gravidanza, nei primi mesi, implica delle visite obbligatorie, per tali visite non è necessario pagare professionisti privati supercostosi per la paura che i medici pubblici non siano in grado di seguire la gravidanza, in seguito, stabilita la situazione e la salute della donna incinta, non resta che procedere come da calendario, poiché nel caso di situazioni difficili o critiche va sa sé che le scelte possono cambiare. Dunque niente paura, in ogni caso il servizio che si ottiene è completo, sono rari i casi di malasanità, tutti già noti o quasi anche alla stampa, tuttavia nel caso in cui incorriate in cattivi medici, non fermatevi e fatelo presente, poiché la salute della donna incinta è uno dei principali diritti della donna. E del nascituro.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Dalla gallery
Uomini e computer
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.