Poesie e racconti: Poesie · Racconti · Riflessioni · Storie di donne
L’unicorno ingannato
L’unicorno  ingannato
Tanto tempo fa, un cavallo viveva nel regno della Principessa Ghedilinda. La principessa aveva un cuore buono e gentile, umile e disponibile verso gli altri e con un amore incondizionato nei confronti degli animali. Ghedilinda notò lo stato angosciato, silenzioso e sofferente del cavallo, Nikos, che nonostante visite veterinarie e svariate cure, proprio non c’era verso di migliorare e rallegrare il suo umore. Ghedilinda volle indagare sulla situazione, e grazie alla fatina Sofie, scoprì che Nikos non era un cavallo, ma era un unicorno!!! Nikos era stato ingannato dal terribile mago Potez: il mago promise a Nikos di diventare il più potente degli unicorni, ma in cambio doveva rinunciare alla sua melodica voce. Nikos accetto, ma non solo perse la voce, ma anche il suo magico corno e le enormi ali, assumendo l’aspetto di un cavallo inerte, che niente poteva nei confronti del mago. Ghedilinda non poteva restare con le mani in mano. Andò nella libreria del suo regno, e trovò il libro del antidoti contro i malefici sugli unicorni. Nikos aveva bisogno di nutrirsi del miele rosso delle Api Rosse, che vivano nel cratere di un vulcano. Ma grazie alla polvere magica della fatina Sofie,  Ghedilinda riuscì a trovare il miele rosso e a portarlo a Nikos. Dopo averlo mangiato Nicos ritornò ad avere l’aspetto di un bellissimo unicorno e da allora non chiese più a nessun mago di diventare potete ma decise di restare per sempre così come era.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.