Miley Cyrus gioca all'amico idiota, nel tributo a Jordan
Miley Cyrus gioca all'amico idiota, nel tributo a Jordan
Tutti abbiamo almeno un idiota tra i nostri amici, anche Michael Jordan. Ecco dunque che per l'uscita del tributo al campione di basket si sono prodigati in tanti, rappers, co-prodotti da Mike Will Made-It. E poi lei, la Miley Cyrus, vestita con abitini e tutine con il Bulls 23, numero del campione e le sue scarpe.

Che dire, mentre si vocifera che per la promozione si stia fingendo pure una relazione con lo stesso, che sarebbe il produttore dell'intero Bangerz, ma noi non ci crediamo, spicca l'inadeguatezza della piccola Hannah Montana.

Insomma, inizio e fine, poco da dire, canzone meritevole, idea sana, coreografie simpatiche e poi lei, seduta di bianco vestita sul canestro, la lingua fuori che esce con una goffaggine ridicola e fuori contesto, il dito medio che non ha niente a che fare con un tributo, insomma una figuraccia tremenda, il peggior trash della musica dell'ultimo anno.

Bocciata particolarmente dai media stranieri, che si chiedono come una produzione del genere possa essere considerata dignitosa, lei imita le black girls, cadendo nel peggio del peggio e, appunto, somigliando al classico amico idiota, che tutti abbiamo sul groppone e che ogni tanto se ne esce con le sue trovate fuori posto.

Ormai è evidente che la cantante si muove con piccole scenette senza senso, per le quali ci sono pochissimi aggettivi idonei, oltre a quanto già detto. No, così non va proprio Miley.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Dalla gallery
Dicono che Dio creò l'uomo a sua immagine e somiglianza.
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.