Angelo creato dalle lattine delle bibite
Angelo creato dalle lattine delle bibite
Chi non ha in casa una vecchia lattina che non ha ancora usato per qualche lavoretto creativo, ma che attende solo noi? Usiamola, è Natale, possiamo farla diventare un meraviglioso angelo di alluminio, brandizzato con la bibita che preferite, eventualmente anche essere utilizzato per farne parecchi, al posto delle palline di Natale da appendere all'albero.
Dunque ci serve una forbice resistente, una o più lattine di diverse bibite, una pallina di plastica e dell'alluminio da cucina.
Tagliamo le lattine, in modo da isolare fondo e sommità dalla parte centrale di alluminio morbido. Pieghiamo l'alluminio formando un cono, uno per ogni lattina. Saldiamolo sul retro con la pinzatrice o con della colla a presa rapida. La forma tiene salda da sé, ma serve comunque dare un punto per tenerla più salda.
Creiamo con l'alluminio delle grandi ali da attaccare alla schiena dell'angelo con la colla super attaccante e quindi facciamo lo stesso con la pallina, che useremo al posto della testa.
Creiamo quindi una coroncina, con la carta in alluminio da cucina, per fare l'aureola dell'angelo, che anrà anch'essa ad attaccarsi alla testa dell'angelo.
Ecco dunque un metodo facilissimo per creare angioletti di diverse dimensioni colorati e diversi dal solito, che possono essere usati come fermaposto, ma anche appesi all'albero di Natale insieme alle palline tradizionali.
Questa realizzazione, come in genere tutte le realizzazioni in alluminio ottenute dalle lattine delle bibite, ha un particolare fascino.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Dalla gallery
Fatica a campare
Sondaggio

La mia maschera preferita

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.