Sapevate che… ?
Sapevate che… ?
Aprile, perché si chiama così?
Il nome del mese di aprile ha origini latine, viene infatti dal verbo “aperire” che significa “aprire”. Si riferisce al fatto che proprio nel corso di questo mese torna in pieno la primavera, e fiori e gemme si schiudono nei prati verdi e sui rami degli alberi. Un invito alla vita e alla ripresa delle attività insomma, che si riconoscono nel nome stesso del mese che stiamo attraversando.

Pesce d’Aprile, quali sono le sue origini?
Sulle origini del pesce d’aprile vengono proposte diverse teorie. Alcuni lo ritengono legato all’equinozio di primavera che cade il 21 marzo e che prima dell’adozione del calendario Gregoriano, nel 1582, veniva osservato come capodanno. Le celebrazioni si svolgevano dal 25 marzo al 1° aprile. In seguito alla riforma di papa Gregorio XIII, che sposta la data al 1° gennaio, sembrerebbe che in Francia abbia preso piede la tradizione “Poisson d’Avril” di consegnare cioè dei pacchi regalo vuoti in corrispondenza del 1° di aprile.

Aprile, dolce dormire?
Ad Aprile soprattutto, quando i primi caldi si fanno sentire, è normale avvertire una sensazione di sonnolenza e stanchezza diffusa. Questa sensazione è riconosciuta proprio clinicamente: si chiama astenia, che vuol dire mancanza di forze. Ci si sente stanchi, allora, perché le giornate si allungano e il nostro organismo si deve abituare all’aumento dell’ora di luce. Questo strano senso di stanchezza può durare pochi giorni o un paio di settimane, ma anche protrarsi per più tempo. A volte sembra non diminuire neppure con il riposo e infatti più si dorme, più ci si sente stanchi.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2022
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.