L'ananas
L'ananas
Viene coltivata nella sua terra d'origine, l'America centro meridionale e il suo nome deriva da "anana" che in lingua caraibica significa "profumo dei profumi". Dal frutto dell'Ananas si ottiene l'estratto secco nebulizzato e titolato in unità enzimatiche minimo 150 GDU g, secondo la Farmacopea francese.
Attenzione: solo il rispetto di questa concentrazione garantisce gli effetti desiderati. Titolazioni inferiori, o espresse in principi attivi diversi, non sono state testate in letteratura.
E' il frutto di forma ovale di una pianta originaria dell'America del Sud, di piccole dimensioni, circa 30 cm di altezza, con foglie lunghe fino ad un metro, che ricadono come un ciuffo dalla sommità del frutto.
L'ananas è caratterizzata da polpa gialla e aromatica, rivestita da una scorza marrone, giallastra o verde, formata da placchette fuse tra loro. Solitamente viene raccolta ancora acerba. La sua particolarità è data dal fatto che è un falso frutto, dal momento che è l'insieme di un centinaio di frutti saldati insieme.
Il colore della buccia dell'ananas non permette di distinguere se sia ben maturo o no. Può capitare infatti che un ananas con la buccia verde sia maturo e dolce quanto uno con la buccia più gialla. Al momento dell'acquisto occorre assicurarsi soprattutto che non sia ammaccato e che le foglie abbiano un bel colore verde scuro.
L'ananas è un frutto energetico, ma contiene solo 40 calorie per etto. Contiene fibre che facilitano le funzioni dell'intestino, ed è ricco di potassio (ben 230 mg per etto), di vitamina A e di vitamina C.
Un'altra sostanza importante che contiene l'ananas è la bromelina, un enzima che stimola la produzione dei succhi gastrici favorendo la digestione delle proteine di carni, pesci e latticini.
La sua azione è così energica che chi lavora nelle piantagioni di ananas o nelle industrie per la conservazione, deve indossare protezioni per evitare danni alla pelle.
Sono stati scritti circa 400 articoli dal 1957 ad oggi sulle varie applicazioni di questo enzima: alcuni dati suggerirebbero che la bromelina possa contribuire a sciogliere i trombi, altri che contribuisca a combattere le congestioni delle cavità sinusali e le infezioni del tratto urinario, oltre a potenziare l'azione degli antibiotici.
L'inscatolamento ne modifica il contenuto di vitamina C solo in minima parte, ma distrugge la bromelina. Quando serve: Le proprietà dell'Ananas lo rendono utile come antinfiammatorio, antiedematoso e quindi adatto a combattere la cellulite. L'azione antinfiammatoria e antiedematosa viene utilizzata per la cura di molte malattie della pelle, per migliorare l'aspetto della cute a buccia d'arancia tipica della cellulite, per favorire la cicatrizzazione delle ferite e per risolvere gli edemi sottocutanei secondari a traumi articolari o muscolari come contusioni, strappi, stiramenti, o ad insufficienza venosa.
Controindicazioni: Non ha effetti collaterali o controindicazioni significative. In rari casi può causare reazioni allergiche cutanee, disturbi di stomaco e diarrea.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Autore : Marialuisa B.
Dalla gallery
Da imbecille non soffri e non te ne accorgi
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.