Sigmund Freud
Sigmund Freud
 Modello Strutturale: definisce la psiche di un individuo attraverso tre elementi che svolgono funzioni diverse:
- L’Es (unica componente psichica presente alla nascita), viene definito come la parte oscura e inaccessibile della nostra personalità, in quanto si tratta della componente della personalità cui si riconducono le pulsioni e gli istinti. L’Es non conosce valori, non è in grado di comprendere il bene e il male, non ha moralità e non ha nemmeno una percezione nitida della realtà; esso agisce solo in rispetto del principio del piacere per cui tutti gli impulsi mirano ad ottenere un soddisfacimento.
- L’Io: è la parte più esterna dell’apparato psichico, ed ha il compito di rappresentare il mondo esterno all’Es che non può entrare in contatto con esso. L’Io ha il compito di eliminare tutti quegli elementi dell’immagine che non corrispondono alla realtà, sostituendo il principio del piacere con il principio della realtà, andando, così, a diluire le pulsioni dell’Es.
- Il Super-Io: funge da giudice dei processi mentali che si sviluppano nella dialettica tra Es ed Io, inibendo risposte e reazioni che andrebbero contro le regole universalmente accettate. Riassumendo, il Super-Io che osserva severamente l'operato dell’Io, imponendogli delle norme di comportamento, senza preoccuparsi più di tanto delle pulsioni dell’Es. Se le norme dettate dal Super-Io non sono osservate, allora l’Io prova un senso di tensione, di inferiorità e di colpevolezza.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.