La scrittrice Elena Magnani ci parla del suo nuovo romanzo
La scrittrice Elena Magnani ci parla del suo nuovo romanzo
Elena Magnani è un'autrice che si sta facendo conoscere poco alla volta, che è apprezzata e seguita, lasciando di sé un'immagine piacevole e un'intraprendenza artistica non comune.
Ha debuttato con il romanzo fantasy dal titolo "Lucifer la stella del mattino" che è stato pubblicato dalla Europa Edizioni e che ha riscosso il suo successo, ma con la seconda opera intitolata "Il quaderno di Eva" (Parallelo45), l'autrice sembra aver superato se stessa, poiché la storia presentata è davvero nuova, originale, del tutto diversa da qualunque altra opera letteraria che potrete trovare su internet o nelle librerie. Quindi tenetevi forti e preparati per conoscere la storia del quaderno di Eva.
Di cosa si tratta davvero? Che cos'è il quaderno di Eva? A parlarcene è l'autrice direttamente.

Salve Elena. Mi fa piacere parlare della tua seconda opera perché so quanto ci tieni e poi perché sono rimasta colpita dall'argomento. Trovo sia davvero interessante e del tutto originale. Ti chiedo subito, cos'è questo "quaderno"?
RISPOSTA:
Ciao Tiziana e grazie per questa intervista.
"Il quaderno di Eva" è una sorta di talismano che viene passato anonimamente da donna a donna. Solo chi leggendolo capirà di voler cambiare la propria vita con ogni mezzo, avrà diritto ad aggiungere la propria storia, così che le successive Eva che ne entreranno in possesso, potranno prendere spunto dalla sua esperienza. Il quaderno è stato creato per agire, per riscattarsi da una vita che non si vuole.

E chi è Eva? Questo quaderno esiste, o è frutto della tua fantasia per questa storia?
RISPOSTA:
Ogni donna che decide di usare il quaderno diventa Eva. Eva è una donna che prende dalla vita ciò che vuole, con ogni mezzo. Che da vittima diventa carnefice. Che si ribella, che agisce nell’ombra. Il quaderno è una leggenda metropolitana che vive da anni di un misterioso e inquietante passaparola anonimo. Solo chi ha ricevuto o riceverà uno di questi quaderni gialli, sa se sia una storia vera oppure no.

A chi è appartenuto o a chi appartiene?
RISPOSTA:
Il quaderno appartiene ad ogni donna che l’ha posseduto, e a quelle che, magari proprio in questo momento, lo stanno ricevendo anonimamente da un’altra Eva. Ogni quaderno ha avuto la sua creatrice, la prima Eva, che ha dato inizio a tutto questo. È una donna terribile che però si presenta con una dolcezza amorevole nei confronti delle successive Eva che avranno bisogno del suo aiuto, del suo coraggio per modificare la loro triste esistenza.

In che genere collocheresti questa storia?
RISPOSTA:
Essendo una storia totalmente fuori dai canoni, non è facile collocarla in un genere particolare. Può essere un thriller, un noir, ma anche una storia d’amore e di rivalsa, anche se non nel senso classico del termine.

Quale è stato il primo commento che ti ha lasciato la casa editrice al proposito? Cosa ti hanno detto?
RISPOSTA:
L’inizio del libro è la vera email che mandai alla Parallelo45 Edizioni per chiedergli se fossero interessati alla pubblicazione di questa storia. Ricevetti la loro risposta dopo poche ore, e nel giro di un mese firmai il contratto per la pubblicazione. Non vollero cambiare niente, nemmeno il titolo, anche se nel loro catalogo compare un romanzo con un titolo simile. Mi scrissero che ritenevano la storia interessante e che era piaciuta a tutti quelli a cui l’avevano fatta leggere.

Infine ti chiedo un estratto breve dell'opera.
RISPOSTA:
Oggetto: la vendetta di noi donne

Egregio Direttore Editoriale,
il mio nome è Elena Magnani, le mando in allegato a questa mia e-mail uno dei quaderni di Eva. Forse ne avrà già sentito parlare e, probabilmente come me, pensava che si trattasse solo di una delle tante leggende metropolitane. E invece no. Esistono davvero.
Ne sono venuta in possesso, mio malgrado, e da allora la mia vita è cambiata. Avrei preferito non conoscere questa verità perché le donne che l’hanno ricevuto prima di me, hanno compiuto atti orribili. Però non mi sento di giudicarle perché anch’io ne ho scritto una parte, l’ultima per essere esatti.
Desidero fortemente che questo quaderno venga pubblicato, qualcuno forse riterrà che lo faccio per vendetta o magari per presunzione, chissà, probabilmente per entrambe.
Vorrei avere la certezza che con la pubblicazione qualcosa nell’animo di tante donne muterà, che riescano a capire che ci sono altre soluzioni per essere felici. Che si può uscire allo scoperto e pretendere una vita diversa, una vita serena, di sogni esauditi. So benissimo che questa certezza non l’avrò mai, continuerò a sperare che la mia decisione, veramente sofferta, porti a qualcosa di buono, e che le prossime Eva condividano e approvino la mia scelta. Lo spero davvero, perché anche ora che le scrivo sono piena di dubbi. Immagino che alcune di loro penseranno che il mio sia un tradimento e vorranno vendicare loro stesse e la prima Eva, ma sento di voler rischiare, devo provare a rompere lo schema, perché il male porta ad altro male. Ne sono sicura perché l’ho vissuto e lo sto vivendo ancora sulla mia pelle. Però non pensi che me ne stia pentendo, probabilmente rifarei tutto quel che ho fatto. Vorrei solo che altre donne trovassero il modo di vivere senza il peso che ho io nell’anima. Le chiedo, con il cuore in mano, di valutare attentamente questa mia proposta.
Soprattutto perché ho la certezza che ci siano molti altri quaderni simili a questo in circolazione e le assicuro che, il saperlo, mi rende terribilmente inquieta.
Da quando lo possiedo non guardo più le persone nello stesso modo, perché una di loro potrebbe essere Eva. Una di loro potrebbe farmi del male.
Con la pubblicazione spero che il peso di questa verità sia più leggero da portare per tutte noi.
Voglio dirle un’ultima cosa, tratti bene le donne con cui ha a che fare,  una di loro potrebbe avere uno di questi quaderni, o magari potrebbe in futuro entrarne in possesso.

La saluto cordialmente.

Elena.

E ricordiamo a tutti che possono trovare "Il quaderno di Eva" (Parallelo45) nei maggiori store on line e ordinabile in libreria.

Link: http://www.parallelo45edizioni.it/prodotto/quaderno-eva/ .





Tiziana Iaccarino.

Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2022
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.