Come respirare alla nascita per il controllo del dolore
Come respirare alla nascita per il controllo del dolore
Come respirare alla nascita per il controllo del dolore

Perché è importante imparare a respirare alla nascita
La cosa più importante è sapere come inizia l'intero processo di espansione. Questo si realizza attraverso un ormone chiamato ossitocina, che è responsabile della generazione delle contrazioni che avviano la consegna, nonché di mantenere una dilatazione costante della cervice veloce ritmo.

Quando ci sono i fattori, sia esterni o interni, che ti fanno ansiosi o nervosi, la segregazione di ossitocina è ferma e quando le complicazioni iniziano con dilatazione, dolore intenso e contrazioni inefficaci. Dalla cella frigorifera dove siete, per la paura di parto, si può giocare un trucco al momento della consegna e questo è dove la respirazione è un ruolo super importante.

respirare correttamente, non solo durante il parto, ma durante la gravidanza aiuta a rilasciare endorfine, che agiscono come un antidolorifico naturale per contrastare il dolore severo. Questo aiuta a voi insieme contrazioni sono molto più efficienti e il dolore si abbassa notevolmente.


Come respirare durante le prime contrazioni
Quando cominciano a comparire i primi dolori che annuncia la nascita, è molto comune sentire nervoso o addirittura di panico; Si noti che quando questo accade le spalle e il collo stringere, mettersi in una situazione stressante voi e il vostro bambino, che può causare intorpidimento delle dita o vertigini. La cosa principale è calma e controllare la superficie o wheezy si sta presentando la respirazione.

Quando appaiono le contrazioni, appoggiati a un tavolo, mobili, alzarsi o sedersi sulle ginocchia, come si sente più a suo agio. Comincia a inspirare profondamente attraverso il naso fino a sentire il tuo ventre si espande. E 'normale sentire una leggera pressione nella vagina, ma tranquilla, questo significa che stai facendo bene. Hang in aria un paio di secondi e exhálalo il naso delicatamente e suono; Rimani così come un'altra contrazione arriva, essere sicuri di respirare profondamente nuovo.

Come respirare alla nascita per il controllo del dolore
 
Rayma Moreno
Come respirare alla nascita per il controllo del dolore
Il parto è uno dei momenti più importanti nella vita di una donna e tutto ciò che circonda questa occasione può essere di grande aiuto per le prime madri. La respirazione non fa eccezione e ha dimostrato di essere essenziale per alleviare il dolore causato dalle contrazioni e anche per aiutare a dilatare.

Sia a causa di paura, nervosismo o ansia, le future mamme tendono ad avere scarsa respirazione, il che si traduce in un parto molto più lento e complicato.

Aliti buoni per una consegna senza dolore
Questa è anche conosciuta come fase di espulsione e qui i dolori sono un po 'diversi e la respirazione è essenziale. Inspirare profondamente, il più possibile e mentre espiri, premi il bacino per tenere il passo con la contrazione; È molto importante concentrare la tua energia sui muscoli della pancia e non sforzare il tuo corpo in generale per evitare stanchezza, vertigini o nausea, che possono essere normali a causa dell'attrito dell'utero con il peritoneo.

Dopo il parto è tempo di espellere la placenta e sebbene il più grande dolore sia già andato via, ci sono ancora delle piccole contrazioni e qui la respirazione profonda è molto importante per farlo rapidamente. Dopo aver finito con questo, l'unica cosa che rimane è respirare normalmente e divertirsi perché SEI GIÀ MAMMA!
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Autore : Maria Concetta Sepe
Dalla gallery
Spending review
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.