La casa del 2014: il grigio ritorna
La casa del 2014: il grigio ritorna
Autunno in arrivo, è il momento per la tinteggiatura della casa, poiché applicando i prodotti specifici si evitano le muffe e l'umidità della stagione invernale, anche se in questa estate, a dirla tutta, di sole ne abbiamo visto troppo poco per poterla definire "bella".
La tendenza per la casa, per il 2014, è di usare le tonalità del grigio per tinteggiare gli interni: un grigio variegato, però, non certo una casa monocolore tutta grigio fumo .. ma una serie di sfumature e di contrasti di origine certamente araba, mescolata con uno stile nordico sta facendo strage di cuori.
Per le case con arredamento anni 2000, dove si trovano molti colori, plastica e alluminio per il blocco cucina, tavolini e sedie, ad esempio, un buon grigio sfumato sul bianco con un contrasto in tinta con il mobilio serve per contrastare la luminisità del metallo e per riequilibrare l'energia del colore. Linee e sagome regolari a decorazione e piastrellato in tinta ultimano il lavoro di decorazione, che resterà così un personale effetto della vostra stanza per le attività più intense ed energetiche.
La stanza da letto, con le nuove tendenze che la vogliono stilizzata a tutti i costi, dipende tutta dal mobilio, ma anche in questo caso il grigio scuro potrebbe non essere di più, una linea in base o una linea in angolatura superiore ridefinisce lo spazio e rende più elegante la stanza del riposo, aprendo e chiudendo così l'energia in uno spazio rasserenante e adatto per il sonno, che invita alla pace.
Le stanze da bagno, in line di massima, lasciano poco spazio alla fantasia per la tinteggiatura: il piastrellato è solitamente un unico insieme decorativo, che potrebbe lasciare libero il soffitto, in alcuni casi, dove il bianco è sempre da preferire per motivi di igiene e di riflesso della luce del sole, un igienizzante naturale che combatte da solo molti batteri, anche odorosi.
Un rispetto tutto a sé lo meritano le stanze da disbrigo e le stanze a uso misto, dove la tonalità buona dove vi sono poche finestre è più chiara, mentre il grigio scuro, quello newyorkese, calza benissimo dove vi sono portefinestre, ampia apertura alla luce e possibilità di mettere piante e cestelli, mensole e quadri per intercalare il monocromo.
Un'idea a parte merita la decorazione a spugna o applicata, con modelli preforati per creare un disegno: adatta alle stanze usate come studio, come cameretta per i bambini o come spazio creativo non calza invece per le stanze di uso tradizionale, che diventano alla lunga noiose e obbligano a continui interventi migliorativi, un lavoro che non si paga, alla fine, poiché è opera di fantasia che perde il senso se non ha un suo perché.
Detto questo .. buon lavoro e buon grigio, a chi piacerà l'idea.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.