Cos'è e a cosa serve l'olio di CBD
Cos'è e a cosa serve l'olio di CBD

L'olio di cannabidiolo è una sostanza che si ottiene dalla cannabis che però non deve essere confusa con l'olio di canapa. Esso è caratterizzato da numerose proprietà e benefici che lo rendono un prodotto molto valido per essere utilizzato in diversi ambiti, sia in quelli medicinali che in quelli cosmetici. Al giorno d'oggi infatti sono davvero tante le aziende cosmetiche e non solo che lo usano come ingrediente principale dei propri prodotti. Ma quali sono i benefici che può apportare?


Che cos'è e a cosa serve questa sostanza
Quando si parla di cannabidiolo (abbreviato anche in CBD) si intende una particolare sostanza contenuta all'interno della canapa che non ha effetti psicoattivi ma che può essere molto utile per la salute sia fisica che mentale degli uomini. Dal cannabidiolo viene dunque estratto l'olio che in base alla quantità di principi attivi contenuti all'interno può essere usato per vari scopi. Il CBD non deve però essere confuso con un'altra sostanza presente nella canapa ovvero il THC (tetraidrocannabinolo) che al contrario possiede effetti psicoattivi e può portare assuefazione. Proprio per questa ragione in molti stati la cannabis è considerata legale soltanto se i livelli di THC non superano lo 0,6%. Inoltre è importante non fare confusione tra l'olio di CBD e l'olio di canapa. Quest'ultimo può essere adoperato come integratore naturale perché contiene numerose sostanze nutritive mentre il primo è più potente e può essere usato anche in campo medico. I due oli non hanno la stessa composizione perché si estraggono da parti diverse della pianta: l'olio di cannabidiolo si estrae dai fiori delle piante di cannabis (proprio per questo motivo il suo effetto è decisamente maggiore) mentre l'olio di canapa si estrae dai semi di cannabis. Bisogna poi considerare che ci sono diverse tipologie di cannabis che possono essere coltivate in maniera differente per fare in modo che ci sia una quantità minore o maggiore di cannabinoidi. Oggigiorno, dal momento che i benefici del CBD sono sempre più evidenti, i coltivatori selezionano le piante che hanno un contenuto più alto di cannabidiolo rispetto al THC.

Quali sono le proprietà principali e i benefici di questa sostanza
L'olio di CBD possiede numerose proprietà e benefici che possono aiutare l'uomo a combattere diversi disturbi, anche quelli più gravi. Uno degli utilizzi più comuni è senza dubbio in campo cosmetico: l'olio di cannabidiolo infatti contiene proprietà antiossidanti che sono utili a contrastare i primi segni dell'invecchiamento. Pertanto esso può essere usato come un potente anti-age che allontana la minaccia dei radicali liberi che fanno invecchiare prima le cellule del corpo. Questa sostanza inoltre si può usare anche per contrastare l'acne, una delle più comuni malattie che interessano la pelle. Utilizzando quest'olio che ha un effetto antinfiammatorio infatti sarà possibile diminuire la produzione di sebo della pelle. È poi possibile usare tale olio per lenire e ammorbidire la pelle grazie alla sue proprietà idratanti che sono particolarmente indicate per chi ha la pelle molto secca. Sembrerebbe inoltre che l'olio di CBD possa essere usato anche sui capelli per renderli più morbidi e luminosi. Per tutte queste ragioni l'olio di cannabidiolo è usato spesso in molte lozioni, creme e balsami prodotti da brand famosi in tutto il mondo. Oltre agli usi in cosmetica l'olio di cannabidiolo si può usare anche come medicinale. Esso infatti è un ottimo antidolorifico che può essere usato per contrastare le malattie croniche. Inoltre chi soffre di ansia, stress, depressione o insonnia può provare a utilizzare questa sostanza per calmare e rilassare la mente. Può essere usato dunque per combattere il disturbo post traumatico da stress oppure il disturbo ossessivo compulsivo. Alcuni studiosi hanno poi riscontrato benefici nell'usare il CBD per curare l'epilessia: sembrerebbe infatti che tale sostanza sia molto utile a controllare spasmi e convulsioni. Chi soffre di dipendenza da fumo o altre sostanze può provare a usarlo per liberarsene. Il CBD poi può essere adoperato anche per alleviare i dolori dovuti al trattamento di alcune terapie come ad esempio la chemioterapia. Secondo alcuni sembrerebbe che esso sia in grado anche di contrastare la malattia stessa ed eliminare le cellule cattive che causerebbero il tumore e dunque la morte.


L'olio di cannabidiolo contiene quindi tantissimi elementi che fanno bene al corpo e alla mente. Tuttavia è bene ricordare che esso deve essere utilizzato nel modo giusto e nelle dosi consigliate se non si vogliono avere degli effetti collaterali. Uno di quelli che bisogna tenere in considerazione è senza dubbio la sonnolenza: quando si assume CBD è consigliabile quindi evitare di mettersi alla guida.

Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.