Peperonata con mele della Val di Non
Peperonata con mele della Val di Non
Ingredienti:
- 1 peperone rosso
- 1 peperone giallo
- 1 peperone verde
- 2 melanzane
- 4 pomodori
- 1/2 cipolla piccola
- 2 mele Val di Non (Golden)
- 4 olive nere

Condimento:
- Sale e pepe nero
- Peperoncino
- Acqua gassata

Strumenti:
- Un colapasta
- Un coltello da verdure
- Un tagliere
- Una terrina
- Una padella per stufato

Prima di procedere a qualsiasi operazione laviamo per bene la verdura e le mele Golden. Dopo il lavaggio mettiamo a sgocciolare nel colapasta il tutto, procedendo alla pelatura delle melanzane e alla pulitura delle mele.
Una volta pelate tagliamo a fettine sottili le mele, le melanzane, i peperoni e facciamo dei quadrettini di pomodori per preparare le verdure e la frutta da mettere nella nostra peperonata.
In una padella per stufato da 6 persone mettiamo 1 litro di acqua a bollire senza aggiungere nessun condimento, al raggiungimento delle prime bollicine mettiamo i peperoni a cuocere e dopo 15 minuti circa aggiungiamo anche le melanzane.
La cottura di queste verdure è lenta, per cui il fuoco va mantenuto basso per altri 20 minuti, totale di mezz’oretta abbondante. Procediamo alla tritatura finissima della cipolla.
A questo punto a mezz’ora dalla prima cottura la base della nostra peperonata è pronta, le verdure sono cotte a sufficienza per essere lavorate: appena peperoni e melanzane avranno raggiunto un aspetto morbido che indica la prima cottura aggiungiamo i cubetti di pomodoro con la cipolla tritata, meglio scegliere pomodori piccoli e molto maturi perché siano saporiti e aggiungiamo le sottili striscioline di mela, cogliendo il momento per aggiungere ½ litro di acqua gassata.
Procediamo ora con le ultime due fasi della cottura: mescoliamo la peperonata a fuoco medio aggiungendo gradualmente del sale e del pepe nero continuando a mescere per 10 minuti. Controlliamo sempre che il fuoco non esaurisca l’acqua, se mai è sufficiente aggiungerne un bicchiere alla bisogna. I tempi di questa fase dipendono dal tipo di pomodoro scelto, conviene sempre stare attenti a non cuocere troppo.
Ora alziamo la fiamma sul livello alto per dare una scottata insaporente al piatto mentre aggiungiamo le olive nere tritate a pezzetti piccolissimi e il peperoncino. In tre minuti la preparazione si conclude. A piacere un goccio d’olio a crudo una volta servita la peperonata sul piatto, che sta bene con un contorno di pane nero rustico e del Teroldego Rotaliano.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Autore : Martina Cecco
Dalla gallery
Tartaruga sulla pancia
Sondaggio
DONNISSIMA.it © 2001-2018
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.