Igiene domestica: consigli per una casa sana
Igiene domestica: consigli per una casa sana
La casa è uno dei posti in cui passiamo la maggior parte del tempo della nostra vita: l'ambiente domestico e l'ambiente lavorativo sono molto importanti per determinare lo stato di salute delle persone.
Un cattivo ambiente domestico o un posto di lavoro insalubre possono causare malattie, acute o croniche, che alla fine non solo fanno stare male e peggiorano lo stato di salute, ma portano a conseguenze indirette molto gravi, come ad esempio perdita di giorni lavorativi, perdita della serenità famigliare, aumento delle spese in medicinali e in rimedi-tampone per risolvere problemi di salute che potrebbero essere affrontati in altri modi.
Controllare se il nostro ambiente domestico è adatto alla salute non ci costa niente. Esistono alcuni trucchetti per risolvere alcuni dei principali motivi che portano a stare male e a sentire le conseguenze di una situazione sbagliata: ricordiamoci che la semplicità, la pulizia, l'ordine in casa e la cura per le cose sono come una "bacchetta magica" per stare bene. Cerchiamo di capire insieme come fare per verificare se la nostra casa è davvero sana.

1. Un primo sguardo lo diamo al nostro arredamento: ci sono fattori che possono determinare accumulo di polveri e di materiale organico prodotto dalla vita domestica o portato in casa attraverso la suola delle scarpe e gli oggetti che usiamo fuori casa; questi piccoli microdepositi piano piano diventano un nido in cui batteri e acari proliferano e si moltiplicano portando a due tipi di sofferenza: i primi possono causare malessere e disturbi respiratori, gli ultimi allergie. Le situazioni pericolose sono le seguenti: tende pesanti o difficili da lavare con disegni e trama grossa, moquette e tappeti permanenti sotto i quali si depositano le polveri e lo sporco, parquette o mobili scrostati o rotti che creano nicchie protette in cui non si arriva a pulire.

2. Ridurre le possibilità che si accumuli lo sporco è molto efficace, se non potete rimuovere le cause di accumulo dello sporco dovrete aggiungere precauzioni in più come ad esempio consigliare ai membri della famiglia di pulirsi le scarpe prima di entrare in casa avendo cura di lavarle spesso, lavarsi le mani quando si rientra a casa dall'esterno, durante le pulizie aspirare bene lo sporco con l'aspirapolvere e pulire a secco, mai con le pezze umide, che altro non fanno se non pigiare e incrostare definitivamente lo sporco nelle zone nascoste (angolini e crepe).

3. I bambini spesso soffrono di mali di stagione e di allergie, che possono determinare un cattivo stato di salute e possono anche diminuire il rendimento scolastico. Ci sono delle cose da sapere in fatto di malattie dei bambini: gli animali domestici, i giocattoli, i peluches sono una delle principali cause di malattia dei più piccoli. Il bambino va protetto, per questo è bene che il suo gatto o il suo cane siano curati e molto puliti, lo stesso si può dire dei suoi peluches e dei suoi giocattoli, che periodicamente vanno lavati con cura, possibilmente riducendo la quantità di detersivo al minimo, il detersivo normale usato nel lavaggio a macchina lascia residui alcalini e profumi che al bambino fanno solo del male, ma non è influente dal punto di vista dell'abbattimento della carica batterica.

4. I microbi sono un nemico contro cui combattere: per eliminarli è sufficiente un lavaggio di vestiti e di biancheria a 60°. Spesso però non si fa caso a uno dei più pericolosi veicoli di malattia: le pezze, gli strofinacci e le spugne con cui si fanno le pulizie. Anche questi vanno lavati, almeno una volta al giorno, perché siano puliti e pronti all'uso. E' meglio un lavaggio frequente e veloce (quello che conta è adattare la temperatura al tipo di pulizia) piuttosto che optare per un lavaggio intenso ad alte temperature effettuato raramente.

5. Una volta all'anno vanno lavati tutti gli indumenti e tutti gli strumenti di casa, a partire dai piatti e dai bicchieri per arrivare a forbici, cacciaviti e scarpe. Il motivo per cui è necessario effettuare questo genere di pulizia è che ci sono angolini della casa, nascosti, oggetti mai usati, magari stipati nel profondo dell'armadio, dove si possono nascondere insetti, dove si accumula polvere o dove l'umidità comincia a lavorare per sè. Trascurare questi angolini significa lasciare che i batteri si impossessino della nostra casa, diventando pericolose minacce per la nostra salute.
Commenti
M
Monica
Veramente utili questi consigli! Ho avuto modo di appurare che alcuni angoli degli armadi rimangono abbandonati a se stessi, inclusi alcuni indumenti che magari per colpa di un paio di kg in più non si riescono più ad indossare. Ho riscontrato umidità negli armadi, non ci credevo fino a che non ho trovato alcuni vestiti scuri con dei puntini bianchi. Mi domando se ciò dipende dall'umidità di risalita che ho al lato nord della casa oppure dal maltempo autunnale. Colgo l'occasione per chiedervi se qualcuno di voi ha idea di come prevenire questo problema, pulire in continuazione non sconfigge la causa. C'è chi mi ha proposto di effettuare interventi al muro, qualcun altro mi ha consigliato di usare apparecchi come quelli di Aquapol, che a lungo andare asciugano i muri. Potete aiutarmi? Grazie! 
Autore : Martina Cecco
Dalla gallery
Più del 70% delle violenze sulle donne, avvine tra le pareti domestiche!
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.