Orti e giardini: l'invasione delle limacce
Orti e giardini: l'invasione delle limacce
Panico da giardino, quando le lumache o le limacce si mangiano tutti i fiori e gli ortaggi, che fare?
La vicenda della lotta alle limacce è un fatto incredibilmente interessante; le limacce sono invertebrati senza casetta che girano di notte tra le piante e le erbette per nutrirsi in modo davvero vorace, quindi rientrare sotto i sassi, sotto l'erba o nella terra per passare il giorno al riparo dal caldo.
Di per sé hanno un aspetto simpativo: gli adulti sono molluschi terrestri dal corpo molle lunghi dai 3 a 25 mm per lo più  di color grigio chiaro o scuro, marrone chiaro, verde, nero, rossastro; alcune presentano macchie o disegni più scuri.
Quando si spostano lasciano dietro di sé una caratteristica  scia di viscido muco. Le uova sono chiare, ovali o rotonde, e vengono deposte in masse gelatinose che si trovano nella terra o nascoste sotto le pacciamature d'erba o i sassi.
Se vengono toccate si ritirano, altrimenti hanno un aspetto morbido con cornini scuri dove sono gli occhietti e rigature sulla pelle, elastica e appiccicosa. Gettate nel sale si sciolgono, nella cenere si induriscono.
Catturare le limacce non è facile: la cosa migliore da fare e più semplice per chi ha un piccolo giardino o un piccolo orto è di posizionare delle esche o delle trappole ai lati del perimetro e raccogliere in orario serale o notturno le limacce, portandole via dall'orto e abbandonandole in luoghi ameni e isolati, dove possono mangiare senza fare danni.
Tutto questo acchiappa acchiappa però non è certamente lavoro da poco, ecco allora alcuni consigli che possono servire: sale, cenere servono se posizionati fuori dal coltivato, per uccidere le limacce di passaggio.
Esche e trappole alla birra, latte, miele, croccantini per gatti servono per attirare le limacce in un contenitore dall'uscita impossibile.
Menta, zenzero, salvia, aglio, rame, calce, servono per tenere barrierate le lumache e le limacce, ma ancora barriere nel terreno di alluminio, oche, rospi, rane, insetti anti lumaca.
Esiste una lumaca predatrice, che si mangia le limacce, ma anche lei si nutre pure di verdure e di conseguenza eventualmente è da impiegarsi quando le uova schiudono, poiché schiudono 3 volte l'anno per 400 esemplari al colpo. Unica strategia lo sterminio.
Infine i nematodi che sono un nuovo metodo anti limacce, sono diffusi parassiti naturali delle limacce (essi ricercano attivamente le limacce, invadono le loro vie respiratorie e liberano i batteri) precisamente il Phasmarhabditis hermaphrodita che agisce in associazione con i batteri Moraxella osloensis (viene commercializzato in Italia con il nome «Nemaslug»).
In Italia poi si trova in commercio Ferramol, insieme ad altri prodotti chimici che possono essere utili per risolvere il problema alla radice.
Una cosa è certa: più cose le limacce trovano da mangiare, più crescono in età e sapienza, purtroppo (MC).
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
Dalla gallery
Vivi per chi ti ama
Sondaggio

Il calciatore più sexy

partecipa al sondaggio e scopri il risultato
DONNISSIMA.it © 2001-2019
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.