Il castagnaccio di origine campana
Il castagnaccio di origine campana
In Campania, particolarmente nelle zone dell’avellinese come Bagnoli Irpino, ci sono ottime castagne, la cui produzione è copiosa ed interessante.  Da questa coltivazione nasce quindi la tradizione del castagnaccio, un dolce locale per il quale però non servono castagne fresche, ma la farina di castagne.
Se non l'avete mai assaggiato, eccovi di seguito la ricetta.

PREPARAZIONE

Per questo castagnaccio campano, si fanno sciogliere 50 grammi di cioccolato fondente in mezzo bicchiere d’acqua a fuoco lento, e vi si aggiungono 50 grammi di zucchero e 25 grammi di burro. Poi, si lascia riposare il tutto per qualche minuto.
In una casseruola si versano 200 grammi di farina di castagne e poco meno di mezzo litro di latte con un pizzico di sale, e si mescola continuamente per evitare che si formino grumi.
A questo punto, si mette sul fuoco il composto di latte e farina di castagne, unendovi il cioccolato sciolto in precedenza con burro e latte. Si fa cuocere e poi stiepidire, quindi quando è freddo si incorporano 3 tuorli d’uovo e 30 grammi di mandorle triturate. Si unge di burro una teglia rettangolare, preferibilmente con il bordo basso, e si vi versa il composto ottenuto, che va cotto in forno a calore medio per circa 45 minuti.

Buon Appetito!
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2022
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.