Come avvinare i vini Millesima al cibo per una cena perfetta
Come avvinare i vini Millesima al cibo per una cena perfetta
Quando si organizza una cena e si vuole fare bella figura, è fondamentale non sottovalutare mai gli abbinamenti per le varie portate ad il vino. Quello che si versa nel calice infatti può fare una grandissima differenza, andando a valorizzare il sapore delle pietanze nel piatto e creare un equilibrio di profumi ed aromi impeccabile. Al contrario, se non si azzecca il giusto abbinamento tra vino e cibo si rischia di rovinare tutta la cena e non ne vale propria la pena anche perché a ben vedere non è così difficile creare il connubio perfetto.
Oggi vi diamo alcuni consigli su come abbinare i vari piatti ai vini Millesima che potete acquistare direttamente online. In questo modo farete un figurone e la vostra cena sarà impeccabile sotto tutti i punti di vista!

Ostriche e Champagne: il matrimonio perfetto
Per quanto riguarda l’aperitivo, con il classico abbinamento ostriche e Champagne è davvero impossibile sbagliare perché la salinità di questi frutti di mare pregiati si sposa perfettamente con le bollicine, creando un equilibrio meraviglioso al palato. Quale bottiglia scegliere? Ce ne sono tante, ma tra le più consigliate per questo abbinamento troviamo il Blanc de Blancs Grand Cru Billecart-Salmon. Fresco e contraddistinto da evidenti note di mineralità, è semplicemente perfetto in abbinamento con le ostriche ma anche con tutti gli altri frutti di mare ed antipasti pregiati a base di pesce come il caviale.

Carne cruda e bianco aromatico
Sempre per rimanere nell’ambito degli aperitivi o antipasti ma passando questa volta alle portate di carne, è bene precisare che con le cruditè un vino bianco rimane la scelta migliore. È infatti sbagliato pensare che le portate a base di carne vogliano un abbinamento con il rosso. Insieme ad una tartare di manzo, ad esempio, è molto meglio scegliere un vino bianco aromatico come il Gewurztraminer "Vigna Kastelaz" 2019 di Elena Walch, che tra l’altro vanta un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Pietanze a base di carne: ad ogni piatto il suo vino
Che sia un primo oppure un secondo, ad i piatti a base di carne conviene abbinare un vino rosso ma non è proprio sempre così. Il pollame ad esempio si sposa meglio con i bianchi fermi: perfetto può essere lo Chardonnay de Bourgogne 2017 Bruno Colin che troviamo in vendita sempre su Millesima. Un bianco secco che si sposa alla perfezione con le carni bianche, dal sapore delicato.
Tutt’altro discorso va fatto invece per i secondi piatti o i primi a base di selvaggina o carni rosse, che prediligono un vino più strutturato. In questo caso, può rivelarsi perfetta una bottiglia di Bordeaux e su Millesima c’è l’imbarazzo della scelta.
Con la carne di maiale, infine, le bollicine possono rappresentare un’ottima alternativa perché sgrassano il palato creando un giusto equilibrio in bocca.

Primi e secondi piatti a base di pesce
Per quanto riguarda i primi piatti o i secondi a base di pesce, meglio preferire un vino bianco e in tal senso le opzioni sono moltissime. Con uno spumante difficilmente si rischia di sbagliare, ma per gli amanti dei vini fermi non manca di certo la scelta.
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2021
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.