Fare la pizza…
Fare la pizza…
E’ sicuramente da provare! Almeno per una volta. Si capirà così che non è poi tanto difficile come comunemente si pensa…
E…in realtà… una volta fatto l’esperimento, sarà veramente dura resistere dal perfezionare la propria abilità con ulteriori tentativi…
Quando saremo diventate brave, riusciremo a regolare da sole la “consistenza” dell’impasto e a decidere secondo il nostro gusto e/o quello dei nostri commensali quanto soffice o quanto croccante debba essere e ci potremo sbizzarrire con condimenti e sapori.

Gli ingredienti di base per l’impasto ( 4 persone) sono questi:
500 gr. di farina
acqua
½ bicchiere di latte
un pizzico di sale
due cucchiai di zucchero
1 bustina di lievito secco attivo (lievito di birra)

Preparazione
Fate sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di acqua tiepida, aggiungendo due cucchiaini di zucchero. E’ consigliabile che questo procedimento avvenga in un luogo caldo. E’ possibile, ad esempio porre il bicchiere nel forno a 25°. Una volta che il lievito è diventato spugnoso, si può passare all’impasto: bisogna lavorare bene la farina con il lievito, con l’acqua ed un pizzico di sale.
Aggiungendo anche ½ bicchiere di latte l’impasto diventerà più soffice e risulterà più facile riuscire a lavorarlo.
Formare una piccola “pallottolina” e porla a riposare almeno per un paio d’ore, avvolta in un canovaccio, in un luogo caldo. Sarà sufficiente tenere anche questa nel forno a 25°-30°.
Quando la lievitazione avrà permesso alla pasta di raddoppiare la sua dimensione originaria, si potrà iniziare a stenderla nella teglia e procedere con la farcitura.
Guarnire la pizza è forse il momento più divertente di tutta l’operazione: ci si può sbizzarrire con la fantasia e giocare con sapori e gusti.
La farcitura base è sicuramente quella con pomodoro (pezzetti di polpa), funghi e mozzarella ma ovviamente le possibilità sono diverse ed innumerevoli: rucola, prosciutto e mozzarella, cipolle e salsicce, ecc.
Un accorgimento importante è quello di non mettere sempre tutto insieme ed infornare: i tempi di cottura di ogni alimento sono naturalmente diversi e quindi bisogna calcolare prima il tempo necessario per la cottura ottimale dei diversi ingredienti. Solo così si eviterà di presentare una pizza guarnita con pezzettini anonimi, informi e bruciacchiati!!
La mozzarella, ad esempio, va aggiunta alla fine: quando l’intera pizza è ormai quasi cotta. Basta infatti infornarla di nuovo per 5 minuti con i pezzettini di mozzarella sopra.
Il tempo di cottura della pizza va dai 20 ai 25 minuti, tenendo ovviamente presente il diverso rendimento di ogni tipo di forno.
Buon Appetito!
Commenti
Non è stato pubblicato nessun intervento
DONNISSIMA.it © 2001-2020
Nota Importante : DONNISSIMA.it non costituisce testata giornalistica,la diffusione di materiale interno al sito non ha carattere periodico,
gli aggiornamenti sono casuali e condizionati dalla disponibilità del materiale stesso.
DONNISSIMA.it non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.